Università: coltivare l’autenticità umana

Si può fare anche online

di Redazione

Sergio Laureti, “Lettere, arti e archeologia”, scrive da Latina

Sono uno studente lavoratore immatricolato da pochi mesi in questa meravigliosa Università e vivo a Latina. Fino a un mese fa ero un odontoiatra, professione estremamente pericolosa in questa emergenza in quanto si lavora a diretto contatto con bocca e naso dei pazienti.

Adesso ho 57 anni, e chissà se continuerò ad esercitare ancora l’odontoiatria nel futuro! Volevo condividere questa riflessione, alla base della mia scelta di “frequentare” l’Università di Ferrara:

“Non importa quanto prestigiosa sia un’università, se essa si limita a sfornare individui elitari, distaccati, senza sentimenti e ai quali non interessa se le persone nel mondo soffrono a causa di ingiustizie quali la guerra, la fame, la povertà e la discriminazione, significa che ha mancato il proprio obbiettivo in termini educativi. Per questo motivo è essenziale un’educazione umanistica. Lo scopo fondamentale dell’educazione deve sempre essere quello di coltivare l’autentica umanità e di formare individui dotati di compassione e integrità” (D. Ikeda).

Sono stato a Ferrara sono una volta finora, ma ho già avuto la sensazione che questa Università soddisfi pienamente le mie motivazioni e i presupposti iniziali; ho avuto l’opportunità di apprezzare le lezioni a distanza già da prima dell’emergenza, adesso però ho molto più tempo di prima per studiare!!! Grandissimi auguroni a tutti quanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *